Il GCC e la NATO stanno perdendo la loro leadership

Potrebbero interessarti anche...

Nessuna risposta

  1. matteo ha detto:

    Chi controlla l'Asia Centrale controlla il mondo.Pare che lo dica Brezinskji,il consigliere di Obama per la politica estera.Quella zona è piena di ricchezze naturali.La marcia d'avvicinamento  va avanti,secondo un percorso rivelato dal gen. Clarke poco dopo l'undici settembre 2001,in un elenco che comprendeva anche Libano,Libia (fatto),Iraq (fatto subito),Siria e finiva con l'Iran.Gli strateghi del Pentagono non possono averlo fatto tutto nel giro di pochi giorni dopo gli attentati, benchè pressati dall'ansia di trovare stati canaglia dediti al terrore:si vede che ci lavoravano da tempo .Oltretutto da quelle parti ci sono le uniche due potenze attuali colle quali gli Usa non possono fare troppo i gradassi,ed è logico pensare che l'avvicinamento serva anche a circondarle con stati distrutti nella loro sovranità e affidati a marionette . Per fortuna Cina e Russia non sono guidate da ingenui,e hanno capito benissimo a cosa preludevano quelle manovre.Per ora la situazione mi pare di stallo;spero proprio che Meyssan abbia ragione,e che un barlume di ragionevolezza entri nelle teste dei dirigenti americani,ma temo che non sarà facile per loro disilludersi dai tempi (fine anni '80 e inizio anni '90) in cui pensavano che avrebbero dominato incontrastati per il "prossimo secolo Americano".Non è mai facile per un paese nato imperialista prendere le distanze dall'imperialismo
    Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.