Emergenza covid regredita ma nei reparti ospedalieri i parenti restano fuori

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. cannelli ha detto:

    Questo problema è rafforzato dalla, secondo me folle, aziendalizzazione della sanità; non è il governo ne la regione che impone questi limiti ma i responsabili, manager, direttori o come diavolo volete chiamarli che forti dell’idea che l’ospedale, il distretto ma anche il territorio sono parti di un azienda “sanitaria” o azienda essi stessi, si comportano come si comporterebbe un manager della FCA o di Prada trasformandosi in legislatori ed emanando regolamenti che diventano leggi in quanto “responsabili” di quell’azienda, peccato che però essa sia, in realtà, un servizio pubblico anzi IL SERVIZIO PUBBLICO per eccellenza, quello cioè che si occupa della nostra salute(più servizio pubblico di così, secondo me, non si può). Morale, ci sono tante cose da riformare in Italia ma togliere i manager dalla sanità e smetterla di considerarla un azienda è una priorità….ma ci rendiamo conto che ci sono persone che sono avvocati, ingegneri, ragionieri, laureati in scienze politiche o filosofia che decidono come devono essere organizzati i reparti di un ospedale o i distretti o gli interventi nel territorio? e tutto perché a loro è stato assegnato il ruolo di “responsabili”? cioè la nostra sanità, nel suo insieme è pagata da tutti ma gestita da un esercito di manager che prendono lauti stipendi pur non sapendo un cazzo di sanità ma essendo solo “manager”, per me questo è uno scempio che reclama vendetta. Si spiegano le assurdità dei reparti chiusi, il manager infatti non si occupa del benessere delle persone ma della funzionalità dell’azienda ed è fuor di dubbio che se si sta in isolamento non ci si contagia e quindi non ci sono problemi e se i pazienti sono nervosi,depressi,ansiosi o catatonici anche a causa dell’isolamento ci sono tanti psicofarmaci da somministrare l’importante è che loro (i manager) non abbiano problemi e possano continuare a prendere i loro lauti stipendi se non è una follia questa ditemi voi cosa lo è?-

Rispondi a cannelli Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.