L'UE scrimina il gioco d'azzardo in italia

Potrebbero interessarti anche...

Nessuna risposta

  1. Gioacchino Valenti ha detto:

    Una Analisi Impressionante

  2. Truman Burbank ha detto:

    Non capisco il titolo:
    L’UE scrimina…
    Forse è
     
    L’UE discrimina…
    Oppure
    L’UE incrimina… ?
     
     
     
     

  3. stefano.dandrea ha detto:

    Caro e bravo Truman, non dispongo in questo momento di un buon vocabolario e perciò non so se l'uso del verbo, che è frequentissimo nella lingua dei pratici ma anche dei teorici del diritto penale, sia attestato o sia un termine tecnico del tutto sconosciuto ai vocabolari della lingua italiana (ma non credo).

    Mi ha fatto venire il dubbio e allora ho inserito il termine ("scrimina") nel mio database di sentenze nel quale l termine scrimina compare 36 volte (da ultima Cassazione penale , sez. IV, 12 novembre 2008 , n. 47045 , la cui massima è la seguente

     

    "In tema di riparazione per ingiusta detenzione, il particolare stato di necessità che scrimina, ex art. 384 cod. pen., la condotta di favoreggiamento non esclude il dolo che legittima il rigetto dell'istanza, ove si accerti che tale condotta dolosa abbia causato la detenzione risultata ingiusta".

    A rigore il diritto penale (qui alludo al linguaggio del legislatore, non dei giyuristi, che hanno un linguaggio di secondo grado) conosce le "scriminanti" (legittima difesa, stato di necessità, ecc), anche dette "esimenti". I due termini designano quelle circostanze che accompagnano il fatto e fanno sì che esso non costituisca reato, mentre lo sarebbe se esso non fosse accaduto in quelle circostanze: "La legittima difesa (lo stato di necessità, il consenso dell'avente diritto) scrimina" il fatto: lo rende un non crimine.

    L'uso che ne ho fatto nel titolo è una "estensione" del significato usato generalmente dai penalisti. D'altra parte, non avrei potuto scrivere "abroga" ("l'UE abroga"), perché l'abrogazione, per fortuna, è ancora competenza del legislatore italiano; né avrei saputo quale termine utilizzare, visto che è stata la UE, come è spiegato nell'articolo, a travalicare il confine delle proprie attribuzioni. Avrei, forse potuto dire,"cancella dall'ordinamento italiano il gioco d'azzardo"; sarei stato forse più chiaro ma anche più volgare. Scriminare è, quindi, un termine giuridico che sta per discriminare, dove tuttavia il discriminato non è colui che è trattato peggio, bensì colui che è trattato meglio (in genere a causa di norme di legge che prevedono "cause scriminanti"; nel nostro caso per pura volontà della Corte di Giustizia Europea).

    Ciao

     
  4. Truman Burbank ha detto:

    Vabbuò, ho ampliato il mio vocabolario.

    grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.