Irrompe la realtà: tempo di profonde ‘reviewed’

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. stefano.dandrea ha detto:

    Alessandro,

    condivido. Però vorrei evitare un equivoco. Esiste una crisi di gran parte delle economie della triade. Chiamiamola crisi generale (pur sapendo che riguarda soltanto una parte dei paesi della triade; altre nazioni ne subiscono eventualmente gli effetti indirettamente). Però in europa, eventualmente all'interno della crisi generale, esistono crisi generate dall'Unione europea. Il 25% di disoccupazione ufficiale sta solo in Grecia e in Spagna; e non perché sono lavativi o sono vissuti al di sopra dei propri mezzi più degli altri. Bensì perché hanno liberalizzato la circolazione dei capitali, indebitandosi in misura che non avevano mai raggiunta quando controllavano (come tutti gli stati) la bilancia dei pagamenti mediante una disciplina della circolazione dei capitali. In più si sono indebitati in moneta straniera (comune al creditore) e quindi i debiti nemmeno si svalutano. E sono privi di tutti gli strumenti per uscire dalla crisi specifica (quella generata dalla UE). Insomma l'UE, che genera rischi di guerre civili (Spagna) ha già massacrato una nazione (Grecia), creato disparità tra Italia e Francia da un lato e Germania dall'altro, a un livello mai raggiunto prima, e procede verso il massacro di altre nazioni (per questa ragione imploderà e nella migliore delle ipotesi si tornerà al mercato comune con un accordo di tutti o quasi tutti gli stati). Infine l'Italia si trova in un'ulteriore crisi, non strettamente economica (dunque crisi doppiamente speciale) della quale ho parlato molte volte.

  2. Giovina ha detto:

    Non ho mai vissuto al di sopra delle mie possibilita'….mio malgrado… :)
    Credo credo che molti altri come me avrebbero da ridire su questo luogo comune.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *