Esortazione Apostolica Evangelii gaudium

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. AdrianOttaviani ha detto:

    Era interessante anche il paragrafo 59 dove compare persino il termine "uguaglianza" , oggi tanto negletto  :

    59. Oggi da molte parti si reclama maggiore sicurezza. Ma fino a quando non si eliminano l’esclusione e l’inequità nella società e tra i diversi popoli sarà impossibile sradicare la violenza. Si accusano della violenza i poveri e le popolazioni più povere, ma, senza uguaglianza di opportunità, le diverse forme di aggressione e di guerra troveranno un terreno fertile che prima o poi provocherà l’esplosione.

  2. stefano.dandrea ha detto:

    Ottima segnalazione. "L'uguaglianza di opportunità" nella nostra migliore tradizione è stata perseguita tramite la scuola e l'università. La mobilità sociale (culturale e relativamente economica) ,ancora negli anni ottanta era grande. Ovviamente, in un sistema che consente la libera iniziativa privata, l'uguaglianza nella possibilità di investire dieci miliardi di lire in una certa attività non l'avrai mai (e francamente non mi interessa). Ma scuola e università possono consentire ai figli di genitori poveri e incolti di divenire ottimi e stimati professionisti o ottimi e stimati docenti, o ottimi e stimati dirigenti pubblici o ottimi e stimati dirigenti d'azienda o ottimi e stimati piccoli imprenditori. Che la scuola debba tornare ad essere strumento di mobilità sociale (e a quali condizioni può tornare ad esserlo) lo abbiamo scritto qua:http://www.riconquistarelasovranita.it/teoria/documento-sulla-scuola-approvato-dallassemblea-nazionale-dellars-16-giugno-2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *