L'organizzazione del potere nel M5S e Davide Casaleggio

Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. Francesco Miglino ha detto:

    Casaleggio, un grande, indiscutibile professionista che ha importato in Italia l’ utilizzo del marketing applicato alla politica.
    ***La criminalità finanziaria, grazie alla sua straordinaria abilità nell’ intrappolare e depistare dal nemico vero la vitale forza oppositiva degli Italiani e soprattutto dei giovani, ha potuto indisturbata, senza che nessuno concretamente si opponesse, usurpare le nostre sovranità costituzionali, devastare il nostro tessuto produttivo, azzerare i diritti dei lavoratori, attaccare le conquiste sociali degli italiani, intrappolare il Paese in un debito pubblico ormai impagabile che scientificamente porta al fallimento certo, all’ insolvenza ed all’ esproprio dei beni pubblici e privati del nostro Paese.
    ***Gli italiani terribilmente soli, privi di una seria ed autentica opposizione contro i nemici veri , oggi continuano a subire la stretta finale di decisioni prese altrove ed eseguite cinicamente da una classe politica asservita ed antisociale.
    ***Gli usurai lo rimpiangeranno.

  2. BRAVISSIMO!!! MI AUGURO CHE SI ABBIA LE IDEE CHIARE!!!
    AUGURI VIVISSIMI A NOI E ALLA GENTE PER BENE CHE C’E’ ANCORA IN QUESTO NOSTRO DISGRAZIATO PAESE CHIAMATO ITALIA E CHE ASPETTA CHE QUALCUNO LA RISCATTI! GRAZIE!!

  3. nicola di cesare ha detto:

    Caro Stefano, l’assemblea telematica non è mai esistita e mai esisterà. Nessuna delle “presunte votazioni” che sono state promosse dalla società di Casaleggio (di questo parliamo e smettiamola di parlare di partito) è stata mai verificata da una parte terza e indipendente e i risultati non sono mai stati comprovati. La stampa di regime, per proprio comodo (un’opposizione controllabile ed eterogenea è sempre utile), ha sempre spacciato questi risultati come fossero il vangelo. Le presunte votazioni telematiche, hanno sempre restituito risultati quanto meno discutibili che, come nel caso della mia esperienza, non hanno mai retto alla “conta” dei votanti (quelli veri). Quindi la “bufala” del concorso della base alle decisioni dei vertici aziendali è ora che venga urlata in tutta la sua invadenza bovina. Seconda bufala, i meet up non condizionano proprio nulla e tanto meno le decisioni dei parlamentari che una volta eletti sono letteralmente “spariti” dalla circolazione lasciando gli attivisti a chiedersi in che modo potessero rapportarsi al loro presunto lavoro. Mi fermo qui perchè potrei raccontatrti cose di cui in questa sede non è opportuno parlare. Ora che Casaleggio, l’uomo dell’inno alla legge Fornero e dei tagli alla spesa pubblica (carta canta), non c’è più, sono pronto a scommettere che il M5S perderà molti pezzi della sua struttura originaria.

    • stefano.dandrea ha detto:

      Caro Nicola,
      ciò che mi dici sui Meet Up non corrisponde minimamente a ciò che mi dice Simone Garilli, che pure ben conosce a fondo il M5S. Ben è possibile che le situazioni siano diverse da luogo a luogo. Resta il fatto che se le primarie la prossima volta saranno a base provinciale, saranno i meet up provinciali a scegliere i candidati.

      Per quanto riguarda l’assemblea telematica, essa ha comunque un ruolo modesto nella effettiva organizzazione; è composta da circa 35000 persone delle quali oltre 5000 si sono candidate alle parlamentarie europee (avrei voluto conoscere i risultati,per verificare se 2000-3000 persone abbiano preso un sol voto dipreferenza); è composta da 30.000 persone che non hanno aperto il dibattito sul fatto che si siano candidate 5000 persone 🙂 ; è composta in gran parte da persone che hanno come fonte di informazione quasi esclusiva il blog della Casaleggio; ed è composta da persone che trovano normale che nel M5S ci sia l’ala sovranista (Di battista), l’ala quasi sovranista (Di maio), l’ala che ignora il problema della sovranità e poi l’ala animalista, l’ala che vorrebbe le famiglie con 5 coniugi, l’ala vegana, l’ala filoamericana, l’ala filoputiniana, l’ala antiputinista e antiamericana e così via. Il problema che tu poni, perciò, mi sembra davvero poco rilevante. Né mi sembra che i risultati delle votazioni siano stati così lontani dal modo di pensare degli attivisti del M5S che io conosco; anzi sono sempre stati perfettamente in linea.

      Francamente, per me, l’orrore è l’idea stessa di assemblea telematica, che non è un’assemblea, dove le mozioni, previamente pensate e scritte, vengono esposte e argomentate, insomma dove c’è una discussione. E’ semplicemente un sondaggio. E come sai i sondaggi per loro natura manipolano e sono manipolati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *