Categoria: Editoriale quotidiano

0

Rassegnati stampa

di GILBERTO TROMBETTA (RI Roma) In Italia veniamo da trent’anni di deflazione salariale e taglio della spesa pubblica. A cui adesso si è aggiunta un’inflazione esogena (cioè importata) simile a quella causata dalle due grandi crisi petrolifere degli anni Settanta. Solo che non abbiamo più né la scala mobile né la sovranità (monetaria e fiscale). Qual è quindi la soluzione? «Niente aumento dei salari e niente spesa pubblica aggiuntiva». Se mai ce ne fosse bisogno,...

0

Buona festa della Repubblica

Senato Della Repubblica – Sala Caduti Di Nassiriya Presentazione del libro del Presidente di Riconquistare l’Italia Stefano D’Andrea L’Italia nell’Unione Europea. Tra europeismo retorico e dispotismo ‘illuminato’. Qui il link.

0

Tra dispotismo illuminato ed europeismo retorico

di ANDREA D’AGOSTO (RI Bari) I fenomeni sociali e politici se non vengono concettualizzati rimangono in una sfera di incomprensibilità per la maggioranza dei cittadini. Il libro del nostro Presidente, Stefano D’Andrea [L’Italia nell’Unione Europea. Tra europeismo retorico e dispotismo “illuminato”, ed. Rubbettino 2022, ndr.] colma in questo senso una lacuna importantissima; infatti, concettualizza il fenomeno sociale, politico e storico che ci ha precipitato dentro il binomio UE/EURO. Questo percorso si è fondamentalmente snodato attraverso due...

1

Dieci anni di lavoro… per questo appuntamento

di LORENZO D’ONOFRIO (RI Pescara) Chi ci ha conosciuto, apprezzato o anche disprezzato in questi 10 anni (prima come semplice associazione, l’ARS, poi come partito, il FSI, che ora è divenuto Riconquistare l’Italia), sa bene che sin dall’inizio della nostra avventura abbiamo avuto una prospettiva e un metodo, perseguiti con coerenza e pazienza e che, ovviamente, non piacevano a quelli che ci hanno sempre detto “Non c’è tempo”. Il tempo c’era, c’è, ci sarà: una...

0

Contro green pass e guerra, verso una nuova coalizione

di ALBERTO MAGGI Dalle piazze la novità per la politica italiana: Toscano, Rizzo, D’Andrea potrebbero esser la vera novità del panorama politico italiano. Le loro tre organizzazioni (Ancora Italia, Partito Comunista e Riconquistare l’Italia) probabilmente anche con la sintonia di Alternativa, ex movimento 5 Stelle, ma certamente con una solida presenza nel gruppo parlamentare formatosi al Senato, potrebbero diventare il catalizzatore del vasto malessere sociale contro il governo Draghi e la politica intera, partendo dalle...

0

Vincolo esterno vs sovranità: la battaglia di una vita

di GILBERTO TROMBETTA (RI Roma) L’olandese Rutte, il presidente del consiglio di quel Paese che campa rubando entrare fiscali ai suoi vicini di casa, ci chiede di cedere ulteriore sovranità. Stavolta in politica estera (quella fiscale e monetaria l’abbiamo già ceduta entrando nella UE prima e nell’Eurozona, poi). Dispiace per il simpatico Rutte, ma arriva con quasi 80 anni di ritardo. Sì perché l’Italia la sovranità in politica estera l’ha ceduta con la sconfitta nella...

0

Disoccupazione e deflazione salariale: la UE è incompatibile con la nostra Costituzione

di GILBERTO TROMBETTA (RI Roma) Com’era facile prevedere, la UE vuole trattare un’inflazione esogena (causata cioè da stozzature dal lato dell’offerta e dall’aumento delle materie prime, soprattutto energetiche) come fosse un’inflazione endogena, dovuta cioè a un aumento della domanda. Vuole insomma approfittare dell’ennesima crisi (che ha largamente contribuito a creare con le sue folli scelte, sia energetiche che di politica estera) per comprimere ulteriormente i salari dei lavoratori. Come? Sfruttando la mano d’opera a basso...

0

Lo zero virgola e il tonno

di MARCO TROMBINO (RI Genova) I casi sono due: o uno ha abbastanza soldi per vivere e permettersi lussi, o fatica ad arrivare a fine mese. Nel primo caso, il cittadino può votare quello che vuole: è benestante. Nel secondo caso è suo interesse votare chi si batte per il diritto al lavoro e a un reddito dignitoso (sarebbe carino che lo facesse lui in prima persona). In questo secondo caso, il cittadino miscio [“squattrinato”...

0

Conte è stato un disastro

di STEFANO ROSATI (RI Rieti) Faccio mie queste riflessioni di Stefano D’Andrea. L’atteggiamento di focalizzazione delle politiche su singole persone porta a non capire bene che il nemico è sempre collettivo (così come la soluzione è sempre collettiva, ossia di ‘partito’ e mai individuale come i moralisti globalisti vorrebbero far credere con la retorica del piccolo gesto che salverà il mondo). Pertanto le cose non si risolvono con la sostituzione di un capo con un...

0

Globale a metà, vittoria a metà

di DAVIDE VISIGALLI (RI Genova) La pandemia e la guerra russo-ucraina hanno distrutto il concetto stesso di globalizzazione per volere dello stesso Occidente. L’efficiente allocazione delle risorse sarà limitata artatamente ad una sola metà del mondo economico e non riguarderà tutti i beni. Stessa cosa per l’export a tutti i costi. Si tornerà a comprendere che l’economia non ha leggi naturali ma risponde a strutture politico-giuridiche che si danno gli Stati. Si tornerà sempre più...

0

Diritto al lavoro

di STEFANO D’ANDREA Che significa che “La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto” (art. 4, comma 1, della Costituzione)? Significa che «Lo Stato Italiano deve perseguire (e mantenere) la piena occupazione», che “deve fare politiche del pieno impego”. Ogni vincolo derivante da Trattati (europei e in generale), che impedisca allo Stato italiano le politiche del pieno impiego, è perciò illegittimo.

0

Della volontà dei popoli all’Unione Europea non frega nulla

di GIANLUCA BALDINI (RI Pescara) “Non ho niente contro gli Ucraini, gli auguro solo di non vivere otto anni sotto le bombe, come è accaduto a noi”. “Lo capite che l’esercito ucraino sta uccidendo i suoi stessi cittadini?”. Due dichiarazioni rilasciate da cittadini di Donetsk alle telecamere di Report e trasmesse pochi giorni fa. L’invasione russa ha prodotto in Occidente un revisionismo storico degno di un regime dittatoriale. Siccome dobbiamo dire che Putin è un...