La questione vitale

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Erno Ferri ha detto:

    Lo sforzo di dare uno sguardo più ampio all’opposizione alla ” Riforma” Renzi/Boschi è notevole ma credo siano riportati diversi elementi discutibili col rischio di avere una visione deformata della lotta politica. L’abolizione o il ridimensionamento degli organi elettivi ha la funzione di comprimere la sfera pubblica secondo gli orientamenti del neoliberismo imperante. La svendita del Patrimonio Pubblico non è solo un colossale furto di beni ma una redistribuzione del potere. Quello che è stato chiamato Libero Mercato è in realtà un Sistema dove poche centinaia di famiglie a livello mondiale contano tantissimo e le moltitudini hanno solo l’impressione di contare, in realtà sono impotenti.Questo continua anche oggi nonostante i guasti procurati , anche con le attuali crisi economiche e sociali, grazie ad un formidale apparato che domina sia il sistema informativo che l’accademia e i partiti politici ,almeno quelli rilevanti.Perchè non ci acorgiamo dei cambiamenti di governo? Io credo dipenda dal fatto che gli obiettivi e il sistema di valori in cui credono sono simili. I decisori quindi non sono quelli che appaiono ma quelli che li condizionano e sostengono. L’azienda non è il Parlamento, non prende effettive decisioni ma ratifica,il Governo non è il Consiglio di Amministrazione , ma solo un portavoce più o meno qualificato, gli azionisti veri della Spa non sono nella Commissione Europea , ma nelle centinaia di famigli che a livello mondiale dominano il Sistema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.