I mostri

Potrebbero interessarti anche...

Nessuna risposta

  1. Claudio Martini ha detto:

    Chiunque sia l'autore dell'articolo (Uriel non è un nome), quel qualcuno ha ragione sul punto; ma c'è di più. Col taglio del credito facile ci sarebbe un crollo dei consumi, ma ciò non deprimerebbe lo sviluppo economico, bensì esalterebbe la bilancia commerciale: ci sarebbe un drastico calo delle importazioni, che come sapete costituiscono il grosso dei nostri generi di consumo "semplici" (i cinesi fanno magliette e computer, non Maserati e  apparecchiature medicali). Il pil aumenterebbe ben oltre quanto ipotizzato da Uriel, ma invece di convertirsi in spazzatura consumistica, si presenterebbe in forma di RISPARMIO. Ovviamente, per ottenere una cosa del genere è necessario il controllo popolare sul credito, ossia la presa del potere… ci rivediamo tra qualche anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.