Quel che non sapete del gruppo Bilderberg

Potrebbero interessarti anche...

Nessuna risposta

  1. Tonguessy ha detto:

    Un solo lapidario commento. Se lo scopo principe ed unico di queste potentissime lobbies è di "evitare ad ogni costo che i comunisti svolgano un ruolo in Europa occidentale"
    mi parrebbe fin troppo evidente che sostenere questa politica antiatlantista sia il migliore antidoto. Anche se qui in Italia tale movimento politico è defunto da decenni e chi si fregia di quel nome lo fa millantando crediti che non possiede.

  2. Claudio Martini ha detto:

    La cosa che maggiormente apprezzo del lavoro di Meyssan è l'atteggiamento anti-complottista. Perché parlare di massoneria, di oscure trame, di Governo Mondiale, quando il vero, il grande nemico è così evidente, palese, pubblico?

  3. stefano.dandrea ha detto:

    Esattamente. Inoltre, l'idea che il gruppo di comando scelga cariche e governi più o meno indiriettamente il mondo è estremamente ingenua e infantile. La storia raccontata nell'articolo è verosimile. Anzi, sapendo come funziona il potere, in una cittadina, in un consiglio di amministrazione, in un consiglio di facoltà o in una nazione, il racconto dell'articolo è più che probabile, è ovvio, indiscutibile. E' il "dominio delle onde", concetto sul quale voglio tornarnare e sul quale si era soffermato anche Latouche. Il dominio delle onde allo stato puro. O al livello più alto. E' il potere di dare l'imput.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.