Omaggio ai libici che resistono alla NATO

Potrebbero interessarti anche...

3 Risposte

  1. Tonguessy ha detto:

    Più che rendere onore ai meritevoli soldati libici, bisognerebbe passare per le armi i traditori della Patria, chi disonora la parola data, gli impegni pubblicamente presi, chi sottoscrive trattati salvo poi farne carta straccia, chi usa per metodo la misura doppia. Il danno generato da questi parolai voltagabbana è enorme, perchè insegnano al popolo che si possono instaurare rapporti di reciproco interesse che possono poi essere violentati a proprio uso. Nel piccolo ognuno di noi si sente autorizzato a violare quei codici di comportamento che sono la cifra di una società civile. Il che è grosso modo quello che sta avvenendo, in questa Italia dei furbetti di quartiere. Guardate come siamo messi a pensioni.

    21 settembre 2010 il Deputato Antonio Borghesi dell'Italia dei Valori ha proposto l'abolizione del vitalizio che spetta ai parlamentari dopo solo 5 anni di legislatura. Presenti 525, votanti 520. 22 hanno votati sì, 498 hanno votato no. Ma sono tutti d'accordo sull'innalzamento dell'età pensionabile NOSTRA. Brunetta è famoso per essere un europarlamentare assenteista e che fa? Dà la caccia ai presunti assenteisti. Per fortuna che è un cretino, dice Tremonti l'intelligente.

     

    L'onore che dobbiamo tributare ai Libici per la loro resistenza alle scalcagnate e vigliacche aggressioni da parte nostra sono poca cosa rispetto al disonore che circonda chi di tante onte si è macchiato. VERGOGNA!

  1. 6 Agosto 2011

    […] Maurizio Blondet, Omaggio ai libici che resistono alla NATO,  http://www.appelloalpopolo.it/?p=4015 e Michele Paris, Libia, la retromarcia NATO  […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *