Stato o Volontariato? 3

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. rossana ha detto:

    "il volontariato (nella migliore delle ipotesi) colma un vuoto che lo Stato ha prodotto. Molto spesso invece i due enti in questione si sovrappongono, duplicando malfunzionamenti ed intrallazzi tipici delle società baronali, penalizzando nel contempo i più bisognosi."
    Il volontariato è parte integrante della visione dello Stato (di questo Stato) per la gestione della povertà e dei bisogni che esso stesso genera. E' funzionale a quell'idea di "sussidiarietà" sostenuta da tutte le forze politiche, da Cl al Pd fino a Napolitano, che da sempre sostiene essere la sussidiarietà una "risorsa per il paese".
    Gli intrallazzi e le sovrapposizioni sono problemi gestionali, devono ancora coordinarsi bene fra cooperative sociali e Compagnia delle Opere.
    Diamogli tempo, e l'Industria della Carità (per me Beneficenza Spa), sarà perfetta al punto che nessuno avrà più necessità di parlare di welfare o reddito di cittadinanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.