Alcune osservazioni sulla scuola italiana

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Lorenzo ha detto:

    Ottimo articolo.

    Dietro l’azione dei vari governi sta a mio avviso la consapevolezza che tutti sono d’accordo su un punto: la scuola NON deve insegnare. Per i ragazzi perché è più comodo (in realtà istintivamente cercano e apprezzano le figure sapienti ed autoritarie, perché nel giovane gl’istinti vitali non hanno avuto il tempo di essere soppressi), per i genitori pure, per le aziende perché non vogliono lavoratori consapevoli e per il regime perché ha il terrore delle masse pensanti.

    Il resto viene di conseguenza, perfino la privatizzazione. Il liberismo non è tanto la radice quanto l’espressione della decadenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.