Taggato: Maastricht

0

Aquisgrana

di LUCIANO DEL VECCHIO (FSI Bologna) Oggi l’Unione europea si palesa nella sua vera essenza ed estensione geopolitica, che coincide con l’area franco-tedesca e i rispettivi satelliti, compresi quelli extraeuropei, le (ex) colonie del franco Cfa. L’area carolingia, pressata a nord dalla Brexit e preoccupata a sud dall’Italia, reagisce con “Aquisgrana”, che qualcuno ritiene il fatto politico europeo più rilevante dopo la Brexit e che, in qualche misura, sembra esserne la conseguente reazione. La signora...

0

Apologia del debito pubblico

di STEFANO D’ANDREA DEBITO PUBBLICO: SIETE STUPIDI O SIETE STATI INDOTTRINATI (STUPIDITI)? Voi che da 30 anni credete che il problema sia il debito pubblico e non vi siete mai chiesti: a) perché il debito privato non è un problema? b) perché TV, Corriere della Sera, la Repubblica e il Sole 24 Ore non dedicano al debito privato lo stesso spazio che dedicano al debito pubblico? c) perché i Trattati europei non prevedono vincoli al debito privato e anzi lo promuovono? d) perché il debito...

3

Inflazione, Banche centrali, Disegnini

. 1) Inflazione a) Ha-Joon Chang  (“Bad Samaritans” –  Cornerstone Digital Edition) “Neo-liberals have made a big deal out of the fact that inflation hurts the general public […] But this populist rethoric obscures the fact that the policies needed to generate low inflation are likely to reduce the future earnings of most working people by reducing their employment prospects and wage rates“. I neo-liberisti  danno grande rilievo al fatto che l’inflazione colpisce il grande...

4

Euro, Unione Europea o socialismo?

Non c’è neanche un solo diritto fondamentale enunciato dalla Costituzione che non risulti alterato in maniera sostanziale dall’applicazione dei trattati europei: la critica dell’ARS non è solo critica all’euro, ma critica all’Unione Europea. L’Italia ha giocoforza subìto una rivoluzione, che è maggiore rispetto ad altri Stati appartenenti all’unione: dai primi anni ‘90 abbiamo modificato il sistema processuale penale, il sistema di distribuzione dei poteri dal centro alla periferia, il sistema elettorale  (ribaltandone completamente i presupposti),...

0

L'Unione Europea e la distruzione della solidarietà sociale

L’attuale guerra condotta con mezzi commerciali e finanziari sta trasformando l’Ue nel più grande esperimento di riduzione dei diritti umani. Il tema più dibattuto e complesso è quello sullo status dei diritti sociali nell’odierna Europa: si è passati lentamente dalla concezione che le esigenze di protezione sociale potessero costituire sviluppo e potenziamento delle libertà individuali, all’ideologia ultraliberista del “s’aiuti dunque chi può”, tipico pensiero spietato delle classi privilegiate nei riguardi delle classi povere. La polarizzazione della ricchezza e...

1

United States of Eurasia

7 Febbraio 2992: Trattato di Beijing Finalmente il nostro sogno più grande si è avverato, il sogno per il quale Hashish, il grande politico afgano, ha speso tutta la sua vita: è nata l’unione Eurasiatica!!!!! Ora non ci saranno più guerre tra oriente e occidente, saremo tutti lo stesso popolo!!! Questo è un grande giorno per l’ugualità… Ora anche i cittadini orientali potranno godere delle libertà e uguaglianze che abbiamo noi Europei, sotto la stessa...

8

UE 2.0? No! “Alla riconquista della sovranità!” Conversazione con Stefano D’Andrea

INTERVISTA A CURA DI FRANCESCO PICOZZI –  Fonte LEGGEweb In sintesi, che cos’è l’Associazione “Riconquistare la Sovranità” e qual è stato il motivo principale della sua recente costituzione? È un’associazione di cittadini italiani, già presente in sedici regioni, il cui scopo sociale è di costruire una rete di persone che intendono riconquistare la sovranità politica ed economica. La nostra analisi muove dalla constatazione che sussiste un irrimediabile contrasto tra il titolo III della Costituzione (dedicato...

2

Comunità economica europea e Unione europea

Stefano D'Andrea L’Unione europea sta rivelando anche agli ingenui e ai religiosi europeisti il suo vero volto. Lungi dall’essere la continuazione della Comunità economica europea ne è la negazione. Il mercato unico non è lo sviluppo del mercato comune ne è l’opposto. Un’unica moneta di nessuno non è uno sviluppo rispetto a tante monete nazionali. La pluralità è la negazione dell’unità. Le monete europee erano degli stati. L’euro non appartiene ad alcuno stato e ad...

3

Google: “Eurozona? Intendevi scrivere eroina?”

di Stefano D'Andrea Se si inserisce la parola "eurozona" nell'apposito spazio di ricerca, si scopre che google trova 9.880.000 risultati. 2.300.000 risultati dà l’abbinamento delle parole “crisi” ed “eurozona” e 617.000 la formula “crisi dell’eurozona”;  83.200 “disgregazione dell’eurozona”; 190.000 “fine dell’eurozona”; 45.200 “implosione dell’eurozona”; 33.700 “esplosione dell’eurozona”; 45.300 “abbandono dell’eurozona”; 327.000 “lasciare l’eurozona”; 90.600 “lascerà l’eurozona”. 50.300 “deflagrazione dell’eurozona”; 15.300 “squilibri dell’eurozona” e 15.900 “squilibri nell’eurozona”; 44.500 “salta l’eurozona”. Se invece cerchiamo con google l'espressione...

22

Limes

Nietzsche diceva che ogni malattia che non uccide è feconda. Se la crisi non ci ucciderà, ci costringerà tuttavia a riflettere sul nostro modo di vivere. Siamo stritolati nell’ingranaggio: produci-consuma e muori, o consuma per produrre morendo. Siamo al servizio dell’economia, ma il Nazareno che aveva avvertito: “Non si vive di solo pane”, rovesciò nel Tempio i tavoli di mercanti e monetieri: “Avete fatto della casa di Dio una spelonca di ladri”. Nel Medioevo la...

0

Italia in vendita. Federalismo, euroatlantismo, debito e svendita dei beni pubblici

In nome del federalismo demaniale, cresce di giorno in giorno l'elenco dei beni dello Stato che gli enti locali (innanzitutto i Comuni, ma anche Province e Regioni) potranno richiedere ed ottenere, a titolo gratuito, con il vincolante obbligo di metterli in vendita, di monetizzarli. Il sito del Demanio ne indica migliaia e migliaia e l'elenco è in continuo aggiornamento. Da parti delle Dolomiti all'intera isola di S. Stefano, sino al mercato di Porta Portese e...

0

Dobbiamo fermare l'ESM? O dobbiamo disinteressarcene?

di Stefano D'Andrea L'ultima novità dell'Unione Europea, l'ESM, conferma che essa è un mostro. Siamo chiaramente in presenza di un ulteriore peggioramento di una organizzazione internazionale che già ha ferito e cercato di colpire a morte gli stati e i popoli europei, soprattutto del sud europa. Tuttavia, non ho le preoccupazioni della bravissima Lidia Undiemi, la quale, segnalando gravi caratteri dell'ESM,  ha promosso una petizione per cercare di fermare la ratifica della modifica dei trattati europei necessaria per l'introduzione...