Taggato: Libia

4

La metamorfosi

Oggi l’Italia è un paese occupato. Il suo governo è un direttorio affidato al proconsole euro-globalista Monti. L’esecutivo Monti-Napolitano, non eletto, sta saccheggiando l’Italia e uccidendo letteralmente il popolo (i continui suicidi). A sostegno e a difesa della dittatura globalista e delle sue politiche si muove il Partito Democratico su un piano di totale sudditanza. IL PD è figlio di una catena trasformistica alla cui cima stava il PCI di Berlinguer, già socialdemocratico, poi eurocomunista...

0

Il paradossale ossimoro

di Luciano Del Vecchio La formula "guerre umanitarie" risponde a un´esigenza antica quanto la guerra stessa: quella di giustificarla. Se i promotori della guerra riescono a convincerci che essa è “giusta”, accettabili diventano la perdita di vite umane, le sofferenze dei sopravvissuti e le devastazioni materiali. A ben vedere, l´interventismo militare umanitario è sempre esistito. Anche le conquiste coloniali furono presentate come guerre umanitarie. Erano l’ipocrito “fardello dell'uomo bianco”, che le scatenava allo scopo di...

1

Guerra, commissariamento, depressione e seconda morte della patria (6)

Sesta parte del   Documento di Analisi e Proposte politiche dell'Associazione Riconquistare la Sovranità: §9 L'ìtalia deve tornare ad essere una nazione pacifica; §10 La deriva della nazione; §11 Il commissariamento politico dell'Italia e la seconda morte della patria; §12 La depressione economica.   9. L’Italia deve tornare ad essere una nazione pacifica. Nell’ultimo quindicennio, l’Italia ha partecipato a innumerevoli guerre di aggressione, sempre come ruota di scorta degli Stati Uniti, ora sotto l’ombrello della...

0

Scenari globali per il 2012: come sta cambiando il mondo

Quello che segue è il contributo del condirettore Daniele Scalea all’incontro “Scenari globali per il 2012“, svoltosi a Milano il 28 gennaio scorso. Forzatamente assente per motivi di salute, il dott. Scalea ha affidato un intervento scritto a Orazio Maria Gnerre, organizzatore dell’evento, che gli ha prestato la sua voce. Fisicamente presente invece il dott. Enrico Verga, ricercatore associato all’IsAG, che ha pronunciato una sua relazione sull’argomento terre rare e quindi dibattuto lungamente col pubblico,...

0

Bestie feroci o Angeli adorati da Dio?

di Stefano D'Andrea A mo’ di lettera all’ammiraglio italiano Giampaolo Di Paola, in servizio Nato Giorni addietro mi capitò di leggere un trafiletto del quotidiano Il Manifesto, che copio e incollo nella parte che turbò il mio animo: riferendosi all'assedio di Sirte, “L'ammiraglio italiano Di Paola, in servizio Nato, ha detto che i gheddafiani pur circondati e senza speranza si battono come «bestie feroci» e ha espresso la sua «sorpresa» per la loro capacità di...

0

Ecco come combattono le codarde carogne della NATO sostenute dalla Rossanda

I nostri eroi gettano le cluster bomb, non con il rischio di provocare effetti collaterali, come ancora credono i deficienti, bensì con il preciso obiettivo di terrorizzare la popolazione che si è schiarata al 95% contro i ribelli pagati, organizzati e armati dalla NATO e dal grasso principe del Qatar. http://www.youtube.com/watch?v=-kargNcnpb0&skipcontrinter=1 La rivoluzionaria Rossanda non ne azzecca più nemmeno una. Pensate al recente dibattito filoeuropeista che ha avviato su Il manifesto. Pensionatela per favore. Una...

0

Discorso di Aisha Al-Kaddafi alla "raai tv"

traduzione di Levered gilguysparks "Al grande popolo della Libia, Io ti saluto. Non vi dirò che la vittoria si avvicina, ma che viviamo ogni giorno vittoriosi per gli ultimi 8 mesi e abbiamo messo in fila una vittoria che non è mai stata testimoniata nella storia. 40 paesi, con i loro attacchi con aerei, missili e tecnologie aeree e marittime e utilizzando i loro agenti sul terreno. E il popolo libico sta ancora resistendo e combattendo....

0

Disfatta dei ribelli, degli islamisti, dei mercenari e della Nato a Sirte

Ecco cosa è successo: i ribelli lanciano un'offensiva contro Sirte da due direzioni: da ovest, proveniente dalla zona di Misurata, guidata dagli islamisti di al-Qaida; è condotta da 6.000 tra ribelli, golpisti, mercenari e commando della NATO, del Qatar e dell'EAU, montati su 900 autoveicoli e 100 mezzi corazzati, e da est con gruppi più piccoli, per un totale di circa 3000 golpisti e mercenari. Sirte è difesa dalla Brigata Mutassim, che impiega tattiche di...

0

Lettera di Gheddafi del 12 Settembre 2011

di Muammar Gheddafi "La realtà della situazione ha iniziato a chiarirsi; è in atto una rivolta contro la rivoluzione di Al-Fatah e contro il potere dei Comitati del Popolo. Questo sforzo riconosciuto è il tentativo di far precipitare la Libia nello stato in cui era prima della Rivoluzione (la rivoluzione di Al-Fatah) ovvero una proprietà delle multinazionali occidentali ma non del popolo Libico, con lo scopo di farlo tornare in schiavitù dopo che era stato...

0

Walter Fauntroy, che si era temuto morto in Libia, torna a casa – Indovina chi ha visto commettere le uccisioni?

Walter Fauntroy, che si era temuto morto in Libia, torna a casa – Indovina chi ha visto commettere le uccisioni?  traduzione di Levred L’ex membro del Congresso degli Stati Uniti Walter Fauntroy, che di recente è tornato da una missione di pace autonoma in Libia, ha detto di essersi nascosto per circa un mese in Libia dopo aver assistito a eventi terrificanti della sanguinosa guerra civile libica – una guerra che afferma Fauntroy è sostenuta...

0

Propaganda e nebbie

di Pino Cabras Megachip  Non avevo dubbi che la guerra di Libia edizione 2011 ci avrebbe introdotto a un salto di qualità. Assistevo alle cose vecchie della guerra presentate in un modo più intenso e nuovo. Tutti gli incubi dei romanzi di Orwell hanno occupato i media con assoluta e inedita sfacciataggine, senza i freni di un tempo. Da subito era una guerra della percezione che avrebbe cambiato in profondità un mondo già fiaccato da un...