Categoria: Pensieri, dubbi e suggerimenti

0

Gli ultimi ordini da Bruxelles

Bruxelles, 13.5.2015 COM(2015) 262 final Raccomandazione di RACCOMANDAZIONE DEL CONSIGLIO sul programma nazionale di riforma 2015 dell’Italia e che formula un parere del Consiglio sul programma di stabilità 2015 dell’Italia 1) “Sono ancora eccessivamente elevati il numero e la portata delle agevolazioni fiscali, in particolare le aliquote ridotte dell’IVA”. 2) “Quanto alla tassazione dei beni immobili, ci sono stati soltanto lenti progressi della riforma del catasto, nell’ambito della quale si rende particolarmente necessaria una revisione...

2

I "megliopeggisti" di regime

La logica dei “MEGLIOPEGGISTI” DI REGIME. Se gli amministratori pubblici rubano, si devono eliminare le amministrazioni pubbliche e non gli amministratori. Se le aziende pubbliche perdono soldi perché male amministrate si devono chiudere le aziende pubbliche e non cambiare amministratori. Se i politici rubano bisogna eliminare la politica e non i politici corrotti. Se qualcuno protesta in piazza facendo casino è inutile ascoltare le ragioni della protesta bisogna impedire le proteste. Se le aziende chiudono...

2

Il Black blok intervistato al TGcom24 è un simulacro, come Renzi

In molti hanno scritto che il ragazzo intervistato dal TGcom24 è un fake, un falso. Credo, invece che sia un simulacro, qualcosa che appare, dunque un fenomeno, ma non rimanda ad alcuna realtà. Il simulacro, in quanto tale, esiste ma non rispecchia alcuna realtà, sia pure da esso storpiata. Non è specchio di una realtà, non è anamorfosi (contraffazione voluta della realtà), non è finzione, ma simulacro, stando alla quadripartizione di Baudrillard. Il sistema mediatico,...

0

I limiti dell'economia

Lo confesso, anche io sono caduto nella “trappola” del contemporaneo: interpretare tutto ciò che avviene quotidianamente tramite l’economia. Riferisco un fatto autobiografico, non perché reputi importante la mia vicenda personale, ma perché confido che molti si possano essere sentiti nella mia condizione, abbiano provato le mie stesse sensazioni e abbiamo tentato le stesse soluzioni. Ricordo che è stato in prossimità della crisi economica che ho cominciato a interessarmi a categorie economiche quali “debito”, “deficit”, “pareggio...

1

Combattevano per la Patria, contro un progetto unionista

Combattevano per la Patria, per una rinascita nazionale, non per l’Europa. Anzi combattevano un progetto unionista, fondato sulla forza: «A tutti coloro che in Italia hanno sofferto e combattuto l’oppressione nazifascista è dedicato questo film di lotta partigiana e di rinascita nazionale» (frase che appare alla fine del film-documentario Giorni di gloria, di Luchino Visconti, Giuseppe De Santis e Marcello Pagliero).

3

Odio partigiano

Muovo da una citazione tratta dal film Un giorno da leoni, 1961, regia di Nanni Loy: EDOARDO (il partigiano): “Tu sei lo studente?” DANILO (giovane aggregato): “Si” EDOARDO: “Università?” DANILO: “Ingegneria” EDOARDO: “Come ti chiami?” DANILO: “Danilo” EDOARDO: “Tu li odi i tedeschi?” DANILO, con viso confuso: “Non lo so” EDOARDO: “E’ difficile rispondere eh! Io si, io li odio. Odio i tedeschi e i fascisti. Ma per me è più facile. Sai io ho...

3

Tutto ciò che abbiamo o abbiamo avuto di buono ha una tradizione politico-giuridica italiana?

Che c’è di buono tra ciò che abbiamo importato dall’estero dal dopoguerra? Il maggioritario? Il federalismo? La riforma bancaria? La possibilità di cedere l’uso del marchio senza l’azienda ossia il franchising? I grandi centri commerciali? La televisione di Murdok o quella di Berlusconi che è stato un epigono di esperienze straniere? L’università con i crediti e i dipartimenti che “stanno sul mercato”? L’autonomia scolastica? Il processo accusatorio che non funziona è classista e ingiusto? Il...

0

Il dovere di critica

ll diritto di critica è disciplinato dall’art 21 della Costituzione Italiana il quale, nel primo comma, recita: “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione”. Ma questo articolo è disapplicato nel nostro modello sociale, e non perché sia formalmente vietata la libertà di espressione, ma perché noi stessi, in maniera passiva, semplicemente non la esercitiamo. Quindi non esercitiamo volontariamente un nostro diritto. La mia opinione è che...

2

Sinistra

Capisco, anche se non condivido sia nel merito che per mancanza di realismo e concretezza, coloro che aspirano a costituire gruppi politici comunisti. Capisco, ma non condivido, per mancanza di concretezza e realismo, coloro che aspirano a costituire gruppi politici socialisti, ma solo se socialismo designa un concetto e non un particolare legame con l’esperienza storica del PSI, altrimenti nemmeno li capisco. Trovo opportuna e necessaria la prospettiva italiana, costituzionale, frontista, sovranista, senza declamazioni. Considero...

12

Tenere duro: il popolo è italiano

Tenete duro sovranisti. Ci attende un compito storico. Il popolo, sebbene sia stato in parte offuscato da malefiche ideologie, idiotizzato dalla tv commerciale, indebolito dal marketing politico, incattivito dalla crisi e dal sentimento di impotenza nei confronti di una classe dirigente inetta corrotta e traditrice, nonché drogato dal debito (cosiddetto credito) al consumo, è italiano.

4

Senso storico ed educazione alla storia

D’altronde detesto tutto ciò che mi istruisce soltanto, senza ampliare o eccitare immediatamente la mia attività   Con questo motto Nietzsche citava Goethe nell’incipit delle sue riflessioni Sull’utilità e il danno della storia. E così continuava: “Vi è un grado d’insonnia, di ruminazione, di senso storico, in cui l’essere vivente viene danneggiato e alla fine va in rovina, sia esso un uomo, un popolo o una civiltà.” Vi è in altri termini un momento in...

1

Il voto

Ci sono persone che hanno votato una volta Berlusconi e poi si sono sentite “tradite”. Altre hanno votato una volta Prodi e poi si sono sentite “tradite”. Altre ancora hanno votato una volta Vendola e poi si sono sentite “tradite”. Altre hanno votato Grillo e poi si sono sentite “tradite”. Altre voteranno Salvini e poi si sentiranno “tradite”. Queste persone fino ad ora sono CATTIVI CITTADINI. Infatti il voto è una assunzione di responsabilità. Chi...