Qual è il ruolo di Al Jazeera e Qatar nel caso libico?

Potrebbero interessarti anche...

Nessuna risposta

  1. Claudio Martini ha detto:

    Non vedo cosa ci sia da stupirsi. è l'ennesimo caso di collaborazione Usa-Iran (attuata anche con il voto pro-guerra del governo Hezbollah al consiglio di sicurezza). Gli altri? Bosnia, Afghanistan, Iraq. Praticamente tutte le recenti aggressioni dell'imperialismo yankee hanno goduto del sostegno attivo degli Ayatollah. E poi: pochi giorni fa ha avuto luogo un importante referendum in Egitto, stravinto dai Fratelli Musulmani. Hillary Clinton ha commentato: "è una pagina importantissima per la democrazia egiziana".
    Segnalo infine che la prima a parlare dei bombardamenti sui civili, mai avvenuti, è stata Press Tv, emittente di nazionalità… avete indovinato: iraniana.
    Quando li aprite gli occhi?

  2. Tonguessy ha detto:

    Quello che mi premeva sottolineare è la doppia misura su fatti sufficientemente simili. Se Iran e Qatar finanziano Hamas ed Hezbollah, viene da pensare che sia in chiave antimperialista (o antisionista, un imperialismo specifico). Evidentemente così non è, vista la vicenda libica. Si assiste così a dei coraggiosi reportage su Gaza da una parte, e a dei vergognosi reportages sulla Libia dall'altra.
    Molto più coerenti gli USA, quindi: gli arabi sono tutti terroristi. Viva Israele, avamposto imperiale sul territorio. Qui almeno la logica è lineare nella sua brutalità.
    La domanda rimane: quale sarebbe la logica che muove la politica borderline (o ready-made) del Qatar?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.